In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

Domenico Procacci

Scritto da Samuele Pasquino   
Mercoledì 04 Aprile 2012 11:43

procacci1Megastore Feltrinelli, Torino, 3 aprile 2012. Si è appena concluso l'incontro aperto al pubblico che ha visto il regista Daniele Vicari parlare del suo film "Diaz", un trattato d'aspra denuncia contro i fatti del 21 luglio 2001, nei quali furono coinvolti 300 poliziotti e 93 persone vittime di soprusi e violenze conseguenti all'irruzione delle forze dell'ordine nel complesso scolastico Diaz di Genova. Erano presenti a questa piccola conferenza anche l'attore Davide Iacopini, l'avvocato Massimo Pastore e il fondatore e produttore della Fandango Domenico Procacci. procacci2Ho voluto fortemente parlare con quest'ultimo, conosciuto a livello internazionale per aver finanziato pellicole molto importanti per il nostro cinema e aver dunque creduto in progetti culturalmente rilevanti. In tali occasioni il tempo è sempre tiranno, ma il buon Procacci si è dimostrato nel caso disponibile per una foto insieme, sebbene un po' di fretta. Consuetudine vuole che in uno scatto si palesi un gesto d'amicizia, cosicchè il mio braccio si è cinto intorno alla sua schiena: "Scusa, con lo zaino capisco non sia facile!" E in effetti ho toccato solo lo zaino, ma la foto abbraccio è venuta comunque bene. Che dirvi di Domenico...Grande emozione nel presentarmi a lui, grande affabilità da parte sua, uomo sportivo ed elegante allo stesso tempo, contraddistinto da un viso giovanile e da una chioma brizzolata molto ordinata e distinta. In queste occasioni non puoi che mostrare un po' di sana riverenza per un personaggio che ha fatto e continua a fare tanto per il cinema italiano, non nascondendo un certo coraggio nell'appoggiare Vicari in questa avventura di "Diaz", un film che risulterà scomodo a molte persone dei piani alti. Soddisfatto dell'incontro, ringrazio e saluto il dottor Procacci, che lascia il locale prodigo di sorrisi nei riguardi di tutti.

 

  • procacci3Il grande Blek, regia di Giuseppe Piccioni (1987)
  • La corsa dell'innocente, regia di Carlo Carlei (1993)
  • La stanza di Cloe (The Quiet Room), regia di Rolf de Heer (1996)
  • Le mani forti, regia di Franco Bernini (1997)
  • Epsilon, regia di Rolf de Heer (1997)
  • Come te nessuno mai, regia di Gabriele Muccino (1998)
  • La stanza dello scirocco, regia di Maurizio Sciarra (1998)
  • Radiofreccia, regia di Luciano Ligabue (1998)
  • Lupo mannaro, regia di Antonio Tibaldi (2000)
  • E morì con un felafel in mano (He Died with a Felafel in His Hand), regia di Richard Lowenstein (2001)
  • Da zero a dieci, regia di Luciano Ligabue (2002)
  • Alice è in paradiso, regia di Guido Chiesa (2002) - Documentario
  • Respiro, regia di Emanuele Crialese (2002)
  • Velocità massima, regia di Daniele Vicari (2002)
  • Il filo pericoloso delle cose, episodio di Eros, regia di Michelangelo Antonioni (2004)
  • Lavorare con lentezza, regia di Guido Chiesa (2004)
  • Tickets, regia di Ermanno Olmi, Abbas Kiarostami e Ken Loach (2005)
  • L'amico di famiglia, regia di Paolo Sorrentino (2006)
  • La giusta distanza, regia di Carlo Mazzacurati (2007)
  • Gomorra, regia di Matteo Garrone (2008)
  • Lezione ventuno, regia di Alessandro Baricco (2008)
  • Caos calmo, regia di Antonello Grimaldi (2008)
  • Il passato è una terra straniera, regia di Daniele Vicari (2008)
  • Un giorno perfetto, regia di Ferzan Özpetek (2008)
  • Cosmonauta, regia di Susanna Nicchiarelli (2009)
  • Baciami ancora, regia di Gabriele Muccino (2010)
  • Mine vaganti, regia di Ferzan Özpetek (2010)
  • La versione di Barney (Barney's Version), regia di Richard J. Lewis (2010)
  • La passione, regia di Carlo Mazzacurati (2010)
  • Habemus Papam, regia di Nanni Moretti (2011)
  • Qualunquemente, regia di Giulio Manfredonia (2011)
  • La vita facile, regia di Lucio Pellegrini (2011)
  • L'ultimo terrestre, regia di Alfonso Pacinotti (2011)
  • Diaz - Don't Clean Up This Blood, regia di Daniele Vicari (2011)
  • Il paese delle spose infelici, regia di Pippo Mezzapesa (2011)
  • Magnifica presenza, regia di Ferzan Ozpetek (2012)
  • La scoperta dell'alba, regia di Susanna Nicchiarelli (2012)
  • Mi rifaccio vivo, regia di Sergio Rubini (2013)
  • Mia madre, regia di Nanni Moretti (2015)
  •  
    © 2017 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
    Martedì, 24.10.2017
    T O P