In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

Al di là dei sogni

locandinaTitolo originale: What dreams may come

Regia: Vincent Ward

Cast: Robin Williams, Annabella Sciorra, Cuba Gooding Jr.

Musiche: Michael Kamen

Produzione: USA 1998scena1

Genere: Fantastico

Durata: 108 minuti

    Trailer                                                             

    Effetti speciali visivi Joel Hynek, Nicholas Brooks, Stuart  Robertson scena2

  

Regia: 

Interpretazione: 

Sceneggiatura: scena3

Musica:

Giudizio: 

 

 

Trama

Chris (Robin Williams) ed Annie (Annabella Sciorra) sono uniti da un amore fuori dal comune e hanno una splendida famiglia. Ma la loro vita è sconvolta dalla perdita dei loro figli, morti in un incidente stradale. Tempo dopo anche Chris muore e si ritrova nell’aldilà, un paradiso immaginato come uno dei bellissimi dipinti della moglie. Ma egli fa fatica ad accettare la sua condizione. Quando Annie, in preda allo sconforto, si toglie la vita, Chris apprende dal suo amico Albert (Cuba Gooding Jr.) che la donna è relegata all’inferno e decide così, sfidando ogni regola, di andarla a cercare e riprenderla. Affronterà un viaggio lungo e difficile, animato da un grande amore.

Recensione

Splendida visione di un regista fantasioso e raffinato, probabilmente anche amante della Divina Commedia di Dante. Infatti i motivi del viaggio, l’amore idealizzato, la guida e la concezione di un aldilà idilliaco sono il frutto di un’attenta lettura della grande opera fiorentina. Ne vien fuori una storia romantica e dolce, ambientata in paesaggi sconfinati e coloratissimi. Nel film si è voluto da una parte definire uno spazio reale, la vita terrena, dall’altra immaginare una dimensione soprannaturale lontana e distinta, con un importante punto di contatto: il dipinto di Annie che raffigura Chris con uno stupendo albero, circondato da una natura magnifica. È proprio esso che materialmente ancora li lega. In più la morale del film è dichiarata espressamente, e consiste nel considerare l’amore come una forza incredibile che può superare qualunque confine. Sebbene si tratti soltanto di un’interpretazione, l’universo descritto affascina e commuove con tinte nostalgiche e quieti quasi magiche. Una splendida rappresentazione, resa tale da un’ottima regia, un’intensa interpretazione di Robin Williams e Annabella Sciorra. Infine un premio oscar per gli effetti speciali visivi. Bellissimo film.

foto

 

Il titolo è ispirato ad un verso dell’Amleto di William Shakespeare.

 
© 2018 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Martedì, 21.08.2018
T O P