In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

Point Break (2015)

Scritto da Serena Sportelli   

point break (2015)Titolo originale: Point Break

Regia: Ericson Core

Cast: Luke Bracey, Edgar Ramirez, Teresa Palmer

Musiche: Junkie XL

Produzione: USA 2015point break (2015)1

Genere: Azione

Durata: 114 minuti

    Trailer

 

point break (2015)2

Regia:

Sceneggiatura:

Interpretazione:

Musiche: point break (2015)3

Giudizio:

 

Trama

Ispirandosi all’insuperato cult movie diretto nel 1991 da Kathryn Bigelow, Ericson Core riporta sullo schermo il duello (e l’attrazione) virile tra l’agente dell’FBI Johnny Utah (Luke Bracey), e il filosofo-atleta di sport estremi nonché rapinatore Bodhi (Edgar Ramirez). 

Recensione

Point Break è un film ad alto tasso di spettacolarità, diretto da un regista pienamente a suo agio con pellicole adrenaliniche alla Fast and Furious (del quale Core è stato direttore della fotografia). Non è un remake che entusiasmerà i fan della pellicola originale, ma certamente sarà un film capace di lasciare a bocca aperta, non deludendo coloro che alle trame ben congegnate e ai viaggi interiori prediligono azione e velocità. Ancora una volta la domanda è sempre la stessa: Che bisogno c'era? Rispetto al film cult di Kathryn Bigelow, il Point Break di Core non si veste solo di un non esaltante 3D, ma si distacca dall’originale riducendo ai minimi termini la trama e semplificando la psicologia dei personaggi a favore di una spettacolarità spinta agli estremi. Il culto del corpo e degli sport senza limiti è ciò che spicca in questa rivisitazione, alla quale sono stati chiamati a partecipare i migliori sportivi di discipline estreme quali il surf su onde giganti, il lancio in tuta alare, il free climbing, lo snowboard e il motor cycling a velocità massima, solo per citare le maggiori. Si tratta di sport adrenalinici, e proprio l’adrenalina è il filo rosso che tiene incollato lo spettatore alla sedia durante la visione e che non lo molla dal primo all’ultimo frammento di pellicola. Il film sicuramente porta lo spettatore dentro lo schermo, catapultandolo sotto gli abissi marini e sulle inarrivabili cime innevate, ma per questo forse, non bastava National Geographic?

point break (2015)4

Per mescolare un po' le carte, questa volta è biondo il protagonista, mentre l'antagonista sfoggia una capigliatura bruna, inoltre Luke Bracey somiglia curiosamente per tratti somatici al compianto Patrick Swayze

 

Copyright immagini: Ufficio Stampa Ornato Comunicazione

 
© 2018 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Giovedì, 20.09.2018
T O P