In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

La Torre Nera

Scritto da Sofia Peroni   
Sabato 05 Agosto 2017 15:05

la torre neraTitolo originale: The Dark Tower

Regia: Nikolaj Arcel

Cast: Idris Elba, Matthew McConaughey, Tom Taylor

Musiche: Junkie XL

Produzione: USA 2017la torre nera1

Genere: Fantastico

Durata: 95 minuti

  Trailer

la torre nera2

 

Regia:

Interpretazione:

Sceneggiatura:

Musica: la torre nera3

Giudizio:

 

Trama

In seguito a numerosi sogni tormentati su pistoleri, uomini magici e una misteriosa torre nera, un giovane ragazzo di nome Jake (Tom Taylor) decide di partire per una pericolosa avventura alla ricerca della verità. Contro le opinioni di amici, familiari e del suo psichiatra, è convinto che i suoi sogni siano visioni e non il frutto di semplici incubi. La ricerca lo condurrà attraverso un portale in un’altra dimensione e all’incontro con il pistolero Roland (Idris Elba). Questi gli rivelerà che ciò che ha visto in sogno è vero. L’uomo in nero (Matthew McConaughey) sta cercando di abbattere l’unica difesa da mostri e creature malvage: la Torre Nera.

Recensione

Trasposizione cinematografica del capolavoro di Stephen King, La Torre Nera vide primi progetti di sviluppo per il grande schermo nel 2007. Fra i molti registi e sceneggiatori interessati troviamo alcuni grandi nomi, J.J. Abrams e Damon Lindelof, co-ideatori della pietra miliare Lost. La saga è composta da otto romanzi, a cui poi altri di King sono comunque collegati, e richiamano giganti della letteratura quali The Waste Land di Eliot e Il Signore degli Anelli di Tolkien. Tuttavia, proprio a causa della base così solida e possente l’architettura complessiva del film tende a scricchiolare. Interpretazione eccellente della coppia fenomenale Elba-McConaughey ed effetti speciali mozzafiato non bastano, almeno non per dei personaggi resi piatti e inconsistenti, distanti dagli originali. Non basta una regia discretamente precisa e mediamente soddisfacente anche per un occhio critico, non per un Arcel che sembra accontentarsi di fronte a scene d’azione confuse e sequenze dubbie. Non basta strappare allo spettatore delle risate, o farlo spaventare in qualche particolare sequenza. Ciò non può bastare perché la trama è ridotta all’osso, i personaggi risultano banali e il film vagamente godibile. Difatti, l’ardua impresa che si cela dietro questa pellicola è quella di soddisfare sia gli affezionati della saga, quindi profondi conoscitori che si aspettano giustizia e fedeltà agli otto volumi, sia il resto del pubblico che vuole godersi il film pur non conoscendo la storia. La missione fallisce su più fronti. Insomma, se dovessimo concentrarci sulla trasposizione e il concetto di adattamento cinematografico, è innegabile evidenziare un netto discostamento e parlare più di un film liberamente tratto con diversi appunti da sottolineare. Il genere sotto il quale la pellicola si incolonna verte sull’immedesimazione dello spettatore in un eroe X che compie gesta grandiose e acquisisce poteri speciali, di qualsiasi tipo, al fine di portare a termine la sua missione. L’eroe in questione, discordante dalla saga cartacea, è Jake. Interpretato dal giovane Taylor, il protagonista non riesce - peccato della sceneggiatura - a creare empatia e connessione con lo spettatore. L’uomo in nero, Walter, è un villain non del tutto convincente, seppur ben interpretato. Infine tocca chiamare in causa anche il Roland di Elba, la cui intensità emotiva e l'ossessione per la torre, che tanto è sottolineata e descritta nei libri, sembrano inesistenti. Questo film dovrebbe essere il primo di una serie chiamata a costruire il cosiddetto Stephen King Universe, in cui oltre all’adattamento de La Torre Nera, troviamo alcuni noti titoli come Castle Rock, tutti collegati fra loro.

la torre nera4

Il personaggio di Roland Deschain è interpretato da Idris Elba, attore di colore, nonostante fosse originariamente bianco e ispirato a Clint Eastwood nella Trilogia del Dollaro

 
© 2017 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Venerdì, 24.11.2017
T O P