In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

La vedova Winchester

Scritto da Annalice Furfari   
Mercoledì 21 Febbraio 2018 11:31

la vedova winchesterTitolo originale: Winchester

Regia: Michael e Peter Spierig

Cast: Helen Mirren, Sarah Snook, Jason Clarke

Musiche: Peter Spierig

Produzione: USA 2017la vedova winchester1

Genere: Horror

Durata: 100 minuti

Trailer

la vedova winchester2

 

 

Regia:

Interpretazione:

Sceneggiatura:

Musica: la vedova winchester3

Giudizio:

 

Trama

Sarah Winchester (Helen Mirren) è l'ereditiera della celebre industria di armi da fuoco. Dopo aver perso il marito e il figlio, la donna si convince di essere perseguitata dai fantasmi dei molti uomini che sono stati uccisi dai fucili dell’azienda di famiglia. Così, per espiare i propri peccati, decide di dedicarsi alla costruzione di un’enorme magione, progettata per tenere a bada gli spiriti maligni. Gli altri membri del consiglio di amministrazione della Winchester convocano uno psichiatra (Jason Clarke) affinché valuti lo stato di salute mentale della donna, che vorrebbe diversificare le attività dell’azienda di famiglia, contro il volere dei suoi soci. Il medico – uomo dal passato travagliato, inizialmente scettico ed estremamente razionale – si lascia gradualmente coinvolgere dall’atmosfera sinistra della casa.

Recensione

Canovaccio succulento per una ghost story di tutto rispetto, la vicenda reale della vedova Winchester non poteva non finire in un film per il grande pubblico, ambientato nella casa più infestata al mondo: la famosa “Winchester Mystery House” di San José in California. Proprio qui si trasferì la ricchissima ereditiera, dopo la morte prematura della figlia e del marito, figlio del fondatore della Winchester Repeating Arms Company. Depressa da questi lutti e convinta che una maledizione si fosse abbattuta sulla sua famiglia, Sarah Winchester consultò un medium che le disse che doveva lasciare la sua casa a New Haven per costruire una grande dimora per lei e per tutti gli spiriti delle vittime delle carabine Winchester, predicendole che sarebbe vissuta finché avesse continuato a costruire la sua casa. Così, la donna utilizzò i proventi milionari dell’azienda per costruire ininterrottamente la propria villa per 38 anni, dal 1884 al 1922, anno di morte della vedova. Personaggio schivo e misterioso, Sarah concepì una tenuta assolutamente straordinaria: 160 stanze, 40 camere da letto, 6 cucine, 2 sale da ballo, 13 stanze da bagno, 52 lucernai, 1.257 finestre, 10.000 vetrate, 40 scale, 47 caminetti. Materiale decisamente interessante per un thriller sovrannaturale, un film spettrale dalle tetre ed enigmatiche atmosfere. Peccato che la realizzazione sia delle più convenzionali e non lasci spazio a un guizzo di regia che avrebbe potuto far risaltare questo lungometraggio in mezzo a tanto già visto. I fratelli Spierig (Predestination, Saw – Legacy) svolgono il loro compitino senza infamia e senza lode, centrando l’obiettivo di un intrattenimento banale e sprecando l’occasione di avere un’attrice come Helen Mirren nei panni della protagonista.

la vedova winchester4

Si stima che i fucili Winchester abbiano provocato 8 milioni di morti nel mondo

 

 

Copyright immagini: Ufficio Stampa Pierluigi Manzo&Alessio Piccirillo

 
© 2018 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Martedì, 25.09.2018
T O P