In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

Guardiani della galassia vol.2

Scritto da Sofia Peroni   
Giovedì 27 Aprile 2017 15:31

guardiani della galassia vol.2Titolo originale: Guardians of the Galaxy Vol.2

Regia: James Gunn

Cast: Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista

Musiche: Tyler Bates

Produzione: USA 2017guardiani della galassia vol.21

Genere: Fantascienza

Durata: 136 minuti

Trailer

guardiani della galassia vol.22

 

Regia:

Interpretazione:

Sceneggiatura: guardiani della galassia vol.23

Musica:

Giudizio:

 

Trama

I Guardiani sono più che mai uniti ma Peter Quill (Chris Pratt) si trova a fronteggiare la scoperta dell’identità della sua vera famiglia. Intanto, Gamora (Zoe Saldana) si ricongiunge con sua sorella Nebula (Karen Gillian) per riscuotere la taglia sulla sua testa. Ma da un errore di Rocket tutto prende una piega completamente inaspettata e porterà il team a nuove e ritrovate alleanze.

Recensione

Persino con il rinomato brand dei comics “Marvel”, l’idea del sequel è sempre terrorizzante. Soprattutto dopo l’enorme successo del primo titolo dei Guardiani della Galassia,  la paura di vedere tutto crollare era reale. Eppure infondata. Il Vol.2 riprende i cinque pittoreschi e divertenti eroi e li riassembla in una nuova avventura, non dimenticandosi delle vecchie impostazioni del primo e introducendone di nuove. Rispetto al primo film, il Vol.2 ha una sceneggiatura – seppur con dialoghi brillanti e spassosi – carente in diversi punti e quasi scontata nel terzo e conclusivo atto. Il vero conflitto verte su Star Lord e tutti gli altri sembrano banalizzati e poco sviscerati. Ma, e lo avevamo ben sperato, passato e oscurità dei Guardiani vengono finalmente un po’ alla luce. Degni di nota sono nuovi personaggi e accoppiate vincenti tipo quella di Drax-Mantis (Dave Bautista e Pom Klementieff) che ruberanno letteralmente la scena, insieme al “loquace” Baby Groot. Proprio come il primo volume, ritroviamo sgargianti colori, una bellissima fotografia, una regia impeccabile, effetti visivi mozzafiato e colonne sonore, hit del passato, che non potranno non far muovere il piede a ritmo. Infatti, la musica resta uno dei tratti più caratteristici, questa volta con l’”Awesome Mix Vol.2” – regalo della madre di Quill sul letto di morte. Rocket, Baby Groot e Star Lord si assicurano di avere sempre un buon brano anni ’70 -’80 durante un combattimento o una missione. Grazie a un budget maggiore, il regista James Gunn ha potuto includere nella OST brani di grandi artisti come Fleetwood Mac con “The Chain” e Cat Stevens con “Father and Son”. A queste tracce si aggiunge anche un brano dal titolo “Guardians Inferno” con la partecipazione di David Hasselhoff.

guardiani della galassia vol.24

Le scene post credits, che i fan della Marvel sono abituati ad aspettare comodamente seduti sulla poltroncina, sono ben cinque

 
© 2017 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Lunedì, 24.07.2017
T O P