In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

Boston - Caccia all'uomo

Scritto da Federico Di Massimantonio   
Mercoledì 12 Aprile 2017 15:11

boston - caccia all'uomoTitolo originale: Patriots day

Regia: Peter Berg

Cast: Mark Wahlberg, Kevin Bacon, John Goodman, Michelle Monaghan

Musiche: Trent Reznor e Atticus Ross

Produzione: USA 2017boston - caccia all'uomo1

Genere: Thriller

Durata: 130 minuti

Trailer

 

boston - caccia all'uomo2

Regia:

Interpretazione:

Sceneggiatura:

Musica: boston - caccia all'uomo3

Giudizio:

 

Trama

La pellicola di Peter Berg narra, a distanza di tre anni, gli avvenimenti che hanno colpito la città americana di Boston, messa in ginocchio da un attacco terroristico durante la maratona del 15 aprile 2013.

Recensione

Soggetto del lungometraggio i tragici eventi correlati alle esplosioni messe in atto da due fratelli identificati e neutralizzati poi grazie alle telecamere di sorveglianza. Un racconto potente quello di Berg, il quale attraverso la voce di interpreti del calibro del candidato all’Oscar Mark Wahlberg - nei panni del sergente Tommy Saunders - e Kevin Bacon fornisce una cronaca dettagliata di quanto accaduto focalizzandosi sulla comunità che si stringe intorno alla lotta contro il terrore. Fulcro del film, pertanto, sono anche le storie personali dei protagonisti, dai soccorritori ai sopravvissuti, passando in rassegna le gesta e le azioni del personale sanitario e governativo, includendo l’allestimento di un centro di controllo sotto la guida dell’agente speciale Richard DesLauriers (Kevin Bacon). Largo spazio anche ai sentimenti e all’apprensione di chi, non potendo scendere in strada, attende il ritorno a casa di questi uomini divenuti eroi per l’aiuto fornito alla società nella tragedia. Strutturato secondo le 105 ore dall’attentato alla cattura dei fratelli responsabili dell’attentato, il lungometraggio si configura quale messaggio di ottimismo e speranza perché, come ha dimostrato la gente di Boston – secondo le parole del regista – "alla fine a vincere sono sempre l’amore e l’unità". Proprio questo il motivo per cui – dice Wahlberg – "questa storia andava raccontata", fornire, cioè, "un monito a rimanere uniti, rimanere forti e fare la cosa giusta" (cit. Scott Stuber, co – produttore del film).

boston - caccia all'uomo4

Mark Wahlberg è anche produttore del film

 

 

Immagini: Copyright © 01Distribution

 
© 2017 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Martedì, 25.04.2017
T O P