In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

Fire of Darkness

Scritto da Mena Daddio - Ufficio Stampa Fire of Darkness   
Mercoledì 05 Febbraio 2014 16:40

fire of darknessTitolo originale: Fire of Darkness

Regia: MG Khappa

Cast: MG Khappa, Alice Mistura, Andrea Venco

Produzione: Italia 2013

Genere: Fantasy

Durata: 150 minuti

Behind the scenes

Un principe guerriero (MG Khappa) ripristina l'ordine in un regno dove il caos sembrava destinato a dilagare, riunendo tutte le terre e i feudi sotto le sue leggi. E’ poi  soggiogato da orgoglio e superbia quando i sudditi osano disapprovare le sue scelte, trasformandosi così in un feroce assassino accecato dalla  rabbia. Vaga in lontane terre fredde fino all’ incontro con la sorgente del male. Gli snodi della vicenda sono racchiusi nel Libro del Destino: è un vecchio druido, Saorbretach, ad avere il potere di leggere quelle pagine incantate e prevedere il futuro. Il potente Lord ucciderà il vecchio, ma l’anima del druido continuerà a comunicare con padre Hilding (Sergio Campagnari), un semplice frate dallo spirito puro. Una bella principessa, Frida (Alice Mistura), e tre temerari cavalieri si oppongono alla tirannia esercitata crudelmente da Lord Dahal.

Un film di produzione italiana si erge nello scenario cinematografico, Fire of Darkness, fantasy/drama caratterizzato da una trama intricata e avvincente dove si mescolano tratti gotici e fantastici. La pellicola non nasce da major hollywoodiane, ma dall’intuito e dall'esperienza del director e interprete MG Khapp, nonché dalla sinergia di tutto lo staff, tale che passione e talento espressi ne hanno determinato l’ottima resa artistica. E’ un susseguirsi di vicende basato sulle dicotomie umane: conflitto tra bene e male, odio e amore; è un fantasy che, quindi, si discosta dal genere perché parla al grande pubblico, si apre a molteplici interpretazioni, tratta temi e contenuti che accomunano tutti. E’ un film dai molteplici tratti distintivi: colonne sonore entusiasmanti, paesaggi pittoreschi, interessanti interpretazioni, personaggi finemente caratterizzati con costumi curati nel dettaglio, che rivelano l’originalità di uno stile medievale e dark gotico. Tecnicamente realizzato in green screen, il lungometraggio si basa su un corposo lavoro di digital computer graphic in grado di enfatizzare la spettacolarità, i sorprendenti effetti scenici e l’aspetto suggestivo della storia. Fire of Darkness fa del pathos la sua punta di diamante, coronata da un'oculata scelta delle ambientazioni e dei commenti musicali. Intrecci e colpi di scena ne fanno una storia incalzante, in continua trasformazione, che lascia con il fiato sospeso fino alla fine.  E' l'epilogo stesso un elemento altamente innovativo e sorprendente, che vuol affrancarsi dagli usuali canoni dettati dal genere.

Mena Daddio

Ufficio Stampa Fire of Darkness

https://www.facebook.com/FireoOfDarkness

 https://twitter.com/FireOfDarkness_

 
© 2017 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Martedì, 24.10.2017
T O P