In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

"Mosaic": esperienze di crimine metropolitano

Scritto da Samuele Pasquino   
Lunedì 04 Febbraio 2013 17:32

mosaicTitolo originale: Mosaic

Regia: Marco Cabriolu

Cast: Daniel Baldwin, Francesco Gabriele, Vincenzo Esposito

Musiche: Misha Segal

Produzione: USA 2013

Genere: Thriller

Durata: 80 minuti

   Trailer

Nei mitici anni ’80 imperavano delle crime story ricche di mistero e proprio per questo sature del fascino che può ispirare l’ambivalente natura umana, ovvero l’educazione alla disciplina esistenziale alla quale segue lo spasmodico desiderio di infrangerla linciando ogni regola del perbenismo collettivo. La tendenza a delinquere è dettata dall’inasprirsi dei rapporti individuali e, soprattutto, dalla sete di potere e denaro in grado di demassificare taluni individui troppo ambiziosi e, perciò, molto pericolosi. Se a essi si aggiungono assassini, psicopatici, serial killer e deviati, ecco creata la dark life metropolitana, la più bieca e minacciosa. Il talento emergente della FilmStar International Marco Cabriolu, purosangue italiano di stanza a Los Angeles, scrive, produce e dirige un thriller dai codici classici ma con l’originalità di un trattato evinto dall’inventiva di un punto di vista inusuale, che trasuda tensione e concitazione progressiva anche grazie ai dialoghi studiati e impostati da Davide DeVita.

Una donna scompare misteriosamente nel quartiere di Little Italy, in piena New York. Due detective interrogano gli abitanti della palazzina di cui la presunta vittima (presunta in quanto non vi è traccia del corpo) era proprietaria. Una molteplicità di indizi permane, pur senza un cadavere, otto testimoni vengono individuati, ognuno potenzialmente colpevole, con un movente e un alibi. Nel corso degli interrogatori emergono i problemi di una società attanagliata da oscuri arcani, dilaniata dalle feroci inclinazioni di una folla cittadina esasperata che cela piaghe secolari come il razzismo, la depravazione, l’aborto, il furto e, ancora, il gioco d’azzardo, lo spaccio di sostanze stupefacenti, la prostituzione. Si origina una vicenda che prende otto direzioni narrative, otto storie destinate a intrecciarsi fino a determinare poco a poco la risoluzione del delitto.

Questo Mosaic ha nel titolo la sua essenza e nelle modalità narrative, sostenute da una particolare alternanza di immagini e fumetti suggestivi, la propria forza semantico-visiva, caratteristiche che catturano attenzione e producono pathos. Il film, che vede come protagonista l’attore Daniel Baldwin, sarà distribuito anche in talune sale italiane ma al momento accordi fra la produzione e i vari enti cinematografici per la presentazione e diffusione risultano ancora ibridi. Il sito ufficiale della pellicola, http://www.mosaic-themovie.com, introduce al viaggio negli anfratti della criminalità, per coloro che aspettano con ansia di conoscere questa nuova storia.

 
© 2017 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Martedì, 24.10.2017
T O P