In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

Il caso Spotlight è il miglior film per la Giuria degli 88imi Academy Awards

Scritto da Samuele Pasquino   
Lunedì 29 Febbraio 2016 09:12

oscar 2016 - i vincitoriNessuna vittoria schiacciante ha contraddistinto l’88ima edizione degli Academy Awards, ma certamente una pellicola trionfatrice c’è: Mad Max: Fury Road. Il film rivelazione del navigato George Miller adombra i concorrenti e non disattende il 60% delle nomination, facendo incetta di tutti i principali premi tecnici in una serata straordinaria essenzialmente per due motivi, vale a dire le prima statuetta della carriera impugnata con disinvoltura (apparente) dal “Redivivo” Leonardo DiCaprio come miglior attore protagonista in The Revenant e quella bagnata dalla commozione del maestro Ennio Morricone, autore della colonna sonora del tarantiniano Hateful Eight. Finalmente entrati nell’Olimpo di Hollywood, DiCaprio e Morricone raggiungono un riconoscimento più materiale che simbolico, in quanto i loro talenti nei rispettivi campi hanno già da tempo avuto conferma per mezzo di un consenso planetario indiscutibile. Inarritu esce comunque soddisfatto, ancora una volta acclamato miglior regista e orgoglioso di essere riuscito a realizzare il sogno fin qui proibito di una delle stelle più popolari e brillanti del mondo, complice il fidato Emmanuel Lubezki, al suo terzo Oscar consecutivo per la fotografia. Sul gradino più alto del podio quale miglior film dell’anno sale Il caso Spotlight, la cui tematica forte e attuale ha fatto breccia nella sensibilità dei giurati, che hanno promosso a pieni voti la sceneggiatura originale di Tom McCarthy e Josh Singer. E’ rimasto a bocca asciutta – ma senza particolari clamori – Ridley Scott con il suo The Martian, che qualcosa se la sarebbe meritata. Eddie Redmayne manca di un soffio quella che sarebbe stata la sua seconda statuetta consecutiva, tuttavia The Danish Girl consacra definitivamente la bella e brava Alicia Vikander, la cui interpretazione da non protagonista ha convinto tutti, commissione compresa. Di seguito tutti i premi.

MIGLIOR FILM

La grande scommessa
Il ponte delle spie
Brooklyn
Mad Max: Fury Road
Sopravvissuto - The Martian
Revenant
Room
Il caso Spotlight

MIGLIOR REGIA

Adam McKay - La grande scommessa
George Miller - Mad Max: Fury Road
Alejandro Gonzales Inarritu - Revenant
Lenny Abrahamson - Room
Tom McCarthy - Il caso Spotlight

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

Bryan Cranston- Trumbo
Matt Damon - Sopravvissuto -The Martian
Leonardo DiCaprio- Revenant
Michael Fassbender- Steve Jobs

Eddie Redmayne- The Danish Girl

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

Cate Blanchett - Carol
Brie Larson - Room
Jennifer Lawrence - Joy
Charlotte Rampling - 45 anni
Saorsie Ronan - Brooklyn

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Christian Bale - La grande scommessa
Tom Hardy - Revenant
Mark Rylance - Il ponte delle spie
Mark Ruffalo - Spotlight
Sylvester Stallone - Creed

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

Jennifer Jason Leigh - The Hateful Eight
Rooney Mara - Carol
Rachel McAdams - Spotlight
Alicia Vikander - The Danish Girl
Kate Winslet - Steve Jobs

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE

Il ponte delle spie
Ex Machina
Inside Out
Il caso Spotlight - Tom McCarthy e Josh Singer
Straight Outta Compton

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

La grande scommessa - Charles Randolph e Adam McKay
Brooklyn
Carol
The Martian
Room

MIGLIOR FILM STRANIERO

El abrazo del serpiente (Colombia)
Mustang (Francia)
Il figlio di Saul (Ungheria)
Theeh (Giordania)
A War (Danimarca)

MIGLIOR FILM D'ANIMAZIONE

Anomalisa
Boy and the World
Inside Out
Shaun - vita da pecora
Quando c'era Marnie

MIGLIOR MONTAGGIO

La grande scommessa
Mad Max: Fury Road - Margaret Sixel
Revenant
Il caso Spotlight
Star Wars: il risveglio della Forza

MIGLIOR SCENOGRAFIA

Il ponte delle spie
The Danish Girl
Mad Max: Fury Road - Colin Gibson e Lisa Thompson
Sopravvissuto - The Martian
Revenant

MIGLIOR FOTOGRAFIA

Carol
The Hateful Eight
Mad Max Fury Road
Revenant - Emmanuel Lubezki
Sicario

MIGLIORI COSTUMI

Carol
Cinderella
The Danish Girl
Mad Max: Fury Road - Jenny Beavan
Revenant

MIGLIOR TRUCCO

Mad Max: Fury Road - Lesley Vanderwalt, Elka Wardega e Damian Martin
The 100-Year-Old Man Who Climbed out the Window and Disappeared
Revenant

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI

Ex Machina - Mark Williams Ardington, Sara Bennett, Paul Norris e Andrew Whitehurst
Mad Max: Fury Road
Sopravvissuto - The Martian
Revenant
Star Wars: il risveglio della Forza

MIGLIOR SONORO

Il ponte delle spie
Mad Max: Fury Road - Chris Jenkins, Gregg Rudloff e Ben Osmo
Sopravvissuto - The Martian
Revenant
Star Wars: il risveglio della Forza

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO

Mad Max: Fury Road - Mark Mangini e David White
Sopravvissuto - The Martian
Revenant
Sicario
Star Wars: il risveglio della Forza

MIGLIOR COLONNA SONORA ORIGINALE

Il ponte delle spie
Carol
The Hateful Eight - Ennio Morricone
Sicario
Star Wars: il risveglio della Forza

MIGLIOR CANZONE

Earned It - 50 sfuature di grigio
Manta Ray - Racing Extinction
Simple Song #3 - Youth
Til It Happens To You - The Hunting Ground
Writing's On the Wall - Spectre

MIGLIOR DOCUMENTARIO

Amy
Cartel Land
The Look of Silence
What Happene, Miss Simone?
Winter of Fire: Ukraine's Fight for Freedom

MIGLIOR CORTO DOCUMENTARIO

Body Team 12
Chan, beyond the Lines
Claude Lanzmann: Spectres of the Shoah
A Girl in the River: The Price of Forgiveness
Last Day of Freedom

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

Ave Maria
Day One
Everything Will Be OK
Shok
Stutterer

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO D'ANIMAZIONE

Bear Story
Prologue
Sanjay's Super Team
We Can't Live without Cosmos
World of Tomorrow

 

 
© 2017 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Domenica, 17.12.2017
T O P