In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

Utility Fog

Domenica 13 Ottobre 2013 11:13

utility fogTitolo originale: Utility Fog

Regia: Marek Antoboni

Cast: Justine Mattera

Sceneggiatura: Gianluca Lasaracina

Produzione: Italia 2013utility fog1

Genere: Psyco-Drama

Durata: 5 minuti

 

 

utility fog2

Regia:

Interpretazione:

Sceneggiatura:

Musica: utility fog3

Giudizio:

 

Trama

La giornata tipo di Gaia (Justine Mattera), direttrice di un'azienda che trasporta volatili all'estero che vive, sola, dentro casa e sostituisce tutti gli affetti umani con la tecnologia.

Recensione

Utility Fog è un cortometraggio di denuncia verso l’uso spropositato della tecnologia e sul tema della strumentalizzazione tramite i mass media e pone la tecnologia di fronte l'amicizia, la salute e l'amore. Una visione drammatica e perversa del lato oscuro della modernizzazione della società. Una donna (Justine Mattera) che si lascia plagiare da oggetti di nebbia, da qui il perchè del titolo. Appuntamenti in video chat erotiche, pranzi prenotati online, ore e ore davanti al computer e alla televisione. Il corto è per il 90% muto, con un forte impatto audio, per enfatizzare il livello di drammaticità che vive la protagonista. Una regia perfetta, che punta molto su un gioco di flare, primi piani e luci in camera. Importanza fondamentale è la presenza della Mattera che fa da ciliegina sulla torta in un corto di pura attualità, pronto a colpire al cuore e alla testa. La protagonista, esperta nel campo, muta attimi di tristezza in pose sensuali da un momento all'altro: fa arrossire il pubblico, lo fa piangere e pensare. Un corto ben riuscito per l'alchimia tra sceneggiatura, regia e interpretazione.

utility fog4

La sceneggiatura narra la storia di una giornata tipo della protagonista, esattamente il tempo che ha impiegato la troupe a girare il corto

 
© 2017 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Martedì, 24.10.2017
T O P