In Esclusiva ! ! !

giovani creativi e produzioni recencinema

cinema ergo sum - l'editoriale di samuele pasquino logo ritratti d'autore

Questo sito utilizza immagini come utente non esclusivo e i diritti rimangono delle rispettive case di produzione e distribuzione cinematografiche.

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini espressi nella Privacy e Cookie policy del sito. Grazie

Discorso sui generi cinematografici

Scritto da Samuele Pasquino   
Sabato 18 Giugno 2011 10:02

Quando si parla di cinema e ci si avvicina alla visione di un film si rende necessario specificare l'importante distinzione fra i generi, a molti fruitori del grande schermo ancora poco chiara. Sebbene possa sembrare alquanto scontata, la differenziazione di stili, codici e modalità di messa in scena non va sottovalutata ma, al contrario, compresa in tutti i suoi aspetti. Il film in quanto tale esige, contestualmente al giudizio, una collocazione ben precisa che gli conferisce corpo e identità in virtù di una fondamentale completezza finale. Mi prodigherò a tal proposito in una descrizione un po' programmatica, un po' personale, di ciascun genere cinematografico, procedendo a illustrarne brevemente caratteristiche e peculiarità.

animazioneAnimazione

Genere che si avvale di disegni animati che, come nel caso delle diverse scene in un film tradizionale, si susseguono ad una frequenza di circa 10Hz, in modo tale che l'occhio umano percepisca un oggetto che si muove senza scatti. Le tecniche di animazione si sono evolute nel corso degli ultimi decenni, fino ad arrivare all'animazione computerizzata, che ha permesso di creare scene, personaggi e movimenti incredibilmente realistici. L'animazione è utilizzata sia da sola, sia come commistione con la cinematografia classica (tecnica mista), come ad esempio nel celeberrimo film "Chi ha incastrato Roger Rabbit". Tale genere è stato sempre associato al pubblico dei piccoli, ma soprattutto negli ultimi anni ha subito un cambio drastico, coinvolgendo anche gli adulti sia per quanto riguarda gli argomenti trattati, sia per il tipo di disegno adottato.

 

avventuraAvventura

E' una commistione ponderata di più generi e si distingue per il peculiare senso di coinvolgimento che suscita. Il genere si basa essenzialmente sui concetti di viaggio, esplorazione e scoperta, chiamando in causa le due dimensioni di spazio e tempo, sulle quali gioca molto.

 

 

 

azioneAzione

Un action movie è contraddistinto innanzitutto da un ritmo serrato che coinvolge personaggi reali in un contesto principalmente moderno; l'esagerazione correlata al movimento e alla modalità di rappresentazione si evince nell'enfasi attribuita a fatti ed elementi che nella dimensione "reale" non susciterebbero quell'esaltazione eroico - stellare cinematograficamente resa: sparatorie, esplosioni, salti, carambole, inseguimenti, per intenderci, divengono secondo il linguaggio del genere pura spettacolarità, obiettivo esclusivo dell'azione.

 

 

biograficoBiografico

La biografia letteraria trova in quella cinematografica una proiezione assai preziosa, a patto che quest'ultima rispetti i canoni descrittivi e la sostanziale fedeltà al personaggio trattato. La cinepresa concentra il proprio potere su un singolo individuo che dovrà, necessariamente, essere eletto a simbolo di un'esistenza particolare recante memorie e prodigi degni di essere narrati. La biografia interessa molto al pubblico di un certo livello purchè si tenga alto lo stendardo del drammatismo: non è dunque l'opera che deve stare in primo piano bensì il fautore di ogni azione, fisica o intelettuale. Per fare un esempio: se il film raccontasse la vita di un pittore, sarebbe usuale esaltarne le gesta ignorando in parte il risultato di esse. In sintesi, tormento ed estasi affascinano, approfondimenti di carattere più didascalico annoiano. Tutto ciò in un'ottica globale e pienamente commerciale, il cinema d'essai è altra cosa e non trascura qualità e completezza.

 

drammaticoDrammatico

Il dramma costituisce sicuramente il genere più difficile da rendere a causa del pericolo tangibile di incorrere in banalità e scontatezze. L'apparato strutturale, già di per sè piuttosto complesso, deve essere in grado di supportare un contenuto pregno di significato e aderente a una realtà effettivamente manifestabile. Il genere esula dal concetto di spettacolarità, non deve risultare un'illusione ma "generare" sgomento, rinvigorire l'attenzione e indurre alla riflessione senza aver timore di sconvolgere quando il climax lo impone.

 

 

commediaCommedia

La commedia rappresenta la nemesi del dramma, contrapponendosi radicalmente per soluzioni di messa in scena e caratterizzazione dei personaggi. Va da sè che tale genere deve suscitare ilarità, commisurata però al motivo legato al tipo di situazione: satira, capacità grottesca e paradossalità animano il fatto comico. la risata è stata la prima vera reazione del pubblico cinematografico agli albori della settima arte, sviluppatasi a partire proprio dai cortometraggi comici.

 

 

 

epicoEpico

I film che appartengono al genere riproducono in sostanza le vicende dell'epos letterario, contraddistinto dalle gesta di personaggi mitici entrati nella leggenda di varie culture.

 

 

 

 

eroticoErotico

I fruitori del genere sono in prevalenza uomini che ricercano piacere visivo attraverso scene caratterizzate da nudità e sesso. la storia passa in secondo piano rispetto alla forte componente erotica, contraddistinta essenzialmente da donne succinte e vicende provocatorie. Esiste certamente un "erotismo d'autore", ma oggi fa la sua comparsa molto raramente.

 

 

 

fantasticoFantastico

Questo genere include tutto ciò ch'è prolungamento improbabile delle capacità umane. L'uomo si evolve ma non assumerà mai quei poteri che invece nel supereroe sembrano così scontati. Per "fantastico" intendiamo quel vasto immaginario collettivo proiettato alla fantasia potenziale (e non creativa o mitologica), intesa come concepimento di un araldo che assume le sembianze di paladino integerrimo e coscienzioso. Fantastico è tutto ciò che trascende, in modo più o meno marcato, la realtà nella quale l'essere umano vive e si muove. Questo genere riscuote notevole consenso presso i giovani che identificano la macchina cinematografica come mezzo di intrattenimento e svago.

 

 

fantascienzaFantascienza

Appare inevitabile un confronto chiarificatore con il genere "fantastico": "fantascienza" sta ad indicare quel vasto sistema caratterizzato da ciò ch'è oltre la scienza attualmente concepita, quindi intercorre un discorso che, più che i personaggi, interessa la logistica. Prendiamo ad esempio un classico come "Star Wars": l'uomo è sempre protagonista ma intorno a lui si sviluppano mondi, creature e nuove tecnologie che trascendono regole fisiche e contesti reali.

 

 

 

fantasyFantasy

La traduzione è eloquente. Questo si contraddistingue come genere che permette alla fantasia letteraria di trovare ampi sbocchi nel contesto cinematografico. Il secolare bagaglio mitico - fiabesco partorisce personaggi, situazioni e ambientazioni assimilabili a una concezione straordinaria dell'immaginazione, dando vita alla magia, al potere e al coraggio. Elementi comuni a più letterature si fondono in un genere adatto a qualunque tipo di pubblico in considerazione al fondamentale carattere ludico.

 

 

gangster movieGangster movie

Crimine, malavita e delinquenza sono ivi descritti in modo tale che risultino protagonisti, eleggendo i propri eroi a personaggi chiave, contrastati dalle forze dell'ordine relegate spesso in secondo piano. Il gangster e la banda rappresentano i fulcri di ogni film compreso in questo particolare genere, dove l'illegalità affascina più di ogni altra cosa.

 

 

 

guerraGuerra

Nel contesto bellico la maggior parte delle azioni coinvolgono i personaggi in situazioni traumatiche che si risolvono soltanto con l'arma da fuoco e l'uccisione di grandi masse di soldati, impegnati nel perseguire lo scopo politico dei comandanti gerarchicamente avvantaggiati e meno esposti. La grandiosità delle scene non può mancare, anzi deve poter esaltare ogni sequenza individuale o collettiva.

 

 

horrorHorror

E' il genere più blando e lascivo, che si prefigge una missione terribile, quella di spaventare e suscitare angosce recondite. Lo spettatore si confronta con le proprie paure, usualmente maturate in tenera età e sviluppate come autentiche fobie. Il carattere cupo e truculento pervade l'orrore spandendo sconcerto e adrenalina. Le figure del turpe e del mostro, unite a gotiche concezioni dell'oltretomba, costituiscono elementi importanti.

 

 

musicaleMusicale

La vera protagonista è la musica, che detta letteralmente i tempi di azione inducendo i personaggi ad esprimersi per mezzo del ballo, del canto e della libertà di movimento.

 

 

 

paranormaleParanormale

Lo scopo, in questo caso, non è quello di terrorizzare bensì quello di far riflettere mettendo lo spettatore a contatto (seppur solo visivo) con la dimensione del soprannaturale, con tutto ciò che nella realtà non accade facilmente ma è comunque possibile che, in particolari condizioni, possa verificarsi. Spiriti, medium, presenze e percezioni popolano il paranormale, che quasi sempre è inteso come portatore di un messaggio fondante, un significato da cogliere in conseguenza ai fatti successi.

 

 

religiosoReligioso

Si parla di genere così inteso quando la storia trattata viene analizzata da un punto di vista religioso o ne assume una forte valenza spirituale.

 

 

romanticoRomantico

Un po' dramma, un po' commedia, si fonda sul sentimento, più precisamente sull'amore. Qualunque vicenda trattata punta allo scopo primario, commuovere e sollecitare la sensibilità individuale. Non garantisce un lieto fine ma la passione, quella è assicurata.

 

 

 

 

sport movieSport movie

Principe del genere è lo sport, vissuto, tormentato, motivo primo e ultimo di ogni azione compiuta che diviene il simbolo di un'era e una generazione.

 

 

 

storicoStorico

Il cinema si fa mezzo propedeutico che promulga la storia degli uomini descrivendo fatti memorabili. Talvolta, però, errori e incongruenze appaiono così evidenti da condizionare inevitabilmente il giudizio finale sull'opera cinematografica. Questo perchè viene a mancare la stretta collaborazione fra il regista, gli sceneggiatori e lo studioso storico, non sufficientemente consultato. Hollywood privilegia la spettacolarità all'aderenza storica.

 

 

thrillerThriller

Il genere prende le distanze sia dal "paranormale" sia dall'"horror", non prevedendo nè fatti soprannaturali né finalità orrorifiche. Il thriller si occupa prevalentemente di menti disturbate, di killer seriali o macabri atti di violenza che comportano un impegno intellettuale volto a scoprire il colpevole o il movente che lo spinge ad agire.

 

 

 

westernWestern

Non prevede ampi margini di trattazione e si concentra esclusivamente sull'epopea del West e sulle sue componenti: sceriffi, pistoleri, cowboy e fuorilegge che si danno battaglia nelle cittadine americane, nei deserti e tra i canyon fronteggiando inoltre i pellerossa. Nella trama non è difficile riscontrare le sintesi tematiche "assalto alla banca", "corsa all'oro" e "caccia agli indiani".

 
© 2017 Recencinema.it - Dove il cinema è cultura Designed by Serena Dolgetta
Martedì, 24.10.2017
T O P